Comune di Suvereto (LI)

Comune Unico

guida alla ricerca
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Chiostro di San Francesco
Logo Comune di Suvereto
Comune Unico
Home » Servizi on-line » Comune Unico
media_bianco 4x4

 

COMUNE DI CAMPIGLIA-SUVERETO? SCEGLIERANNO I CITTADINI


Il Consiglio Comunale di Suvereto si è riunito il 5 aprile 2013 in seduta aperta ed ha approvato la delibera che autorizza il Sindaco di Suvereto, di concerto con il Sindaco di Campiglia M.ma, a chiedere alla regione Toscana di avviare l’iniziativa legislativa per l’istituzione del nuovo comune a seguito della fusione dei comuni di Campiglia Marittima e di Suvereto. Un avvenimento storico ed epocale, l’incipit di un percorso che attraverso il coinvolgimento di tutta la popolazione dei due comuni porterà i cittadini ad esprimere direttamente la loro volontà attraverso un referendum che si svolgerà il prossimo autunno. I consiglieri comunali hanno così votato: favorevoli quelli del gruppo di maggioranza Suvereto Democratico, astenuto il consigliere del Pdl, contrari i consiglieri del gruppo Uniti per Suvereto e la consigliera Jessica Pasquini (Gruppo Autonomo).

 

Palazzo Comunale Suvereto                           Palazzo Comunale Campiglia M.ma

 

 

LA FUSIONE A CONFRONTO CON ASSOCIAZIONE DI FUNZIONI E UNIONE DEI COMUNI
La semplificazione amministrativa che i comuni di Campiglia e Suvereto intendono intraprendere prospetta tre scelte:
1) Associare tutte le funzioni tra i comuni di Campiglia M.ma e Suvereto.
2) Creare l’unione dei comuni che in questa fase obbliga a includere tutte le funzioni avendone l’obbligo derivante dalle caratteristiche del comune di Suvereto.
3) Fusione tra i due comuni.
Dagli approfondimenti che gli amministrarti hanno fatto confrontandosi con la Regione Toscana, dalla quale passano tutti i procedimenti di organizzazione istituzionale, si evince che la prima scelta è la più inefficiente perché comporta un appesantimento burocratico e, in particolare, per il comune più grande, un aggravio pesante Eeper il comune più piccolo una fortissima cessione di sovranità nei confronti del comune maggiore, dovendo, la maggior parte dei suoi atti, essere sottoposta alla firma dei dirigenti dell’altro comune.
La seconda possibilità salvaguarda la rappresentanza democratica, ma presuppone la creazione di una sovrastruttura e, avviata oggi, quando gli incentivi della Regione sono concentrati a sostenere le fusioni, vorrebbe dire accollarsi altri costi di gestione, in una situazione di grave asfissia dei bilanci comunali.
La terza opzione per la legge regionale e la legge statale vede un consistente sostegno economico per affrontare il percorso e per garantire ai cittadini un livello di servizi che oggi è sempre più a rischio soprattutto per le fasce più deboli.
In caso di fusione arriveranno 250.000 euro per ogni Comune per 5 anni dalla Regione, più una cifra pari al 10% dei trasferimenti statali riferiti al 2010 all’anno, per 10 anni, dallo Stato (per Campiglia si tratta di oltre 700.000 euro l’anno). Il patto di stabilità sarebbe azzerato per tre anni dando la possibilità di spendere per investimenti, i 7 milioni di euro giacenti nelle casse di Campiglia.
Tutto il procedimento passa dall’Istituzione Regionale. I Comuni hanno chiesto quindi alla Regione che si esprima e che avvii il percorso per l’effettuazione del referendum del quale la Regione stessa si accolla tutte le spese. Saranno i cittadini attraverso questo referendum a scegliere se fondere i due comuni. La campagna referendaria sarà condotta da appositi comitati di cittadini che si formeranno appositamente e che saranno largamente pubblicizzati sui siti dei comuni e con ogni altro mezzo a disposizione. Se i cittadini dei due comuni si esprimeranno a favore della fusione dal 1 gennaio 2014 ci sarà il nuovo Comune di Campiglia-Suvereto. I due sindaci decadranno e verrà nominato un commissario prefettizio che guiderà l'ordinaria amministrazione e indirà le elezioni, con cui si eleggeranno il nuovo sindaco e il nuovo consiglio comunale.

 

 

Documentazione:

 

Cos'è la fusione dei comuni

FAQ: Risposte a domande ricorrenti

Lettera del sindaco ai cittadini

Studi e approfondimenti IRPET

Convocazione dei sindaci della 1° Commissione del Consiglio Regionale della Toscana

Regione Toscana - Atti indizione referendum per l'istituzione del Comune di Campiglia Suvereto

Hanno detto a proposito della fusione...

Per conoscere Suvereto

Per conoscere Campiglia

Informazioni al voto

 

 

 

        

Condividi

- Inizio della pagina -

Comune di Suvereto (LI)
Palazzo comunale - Piazza dei Giudici, 3 57028 Suvereto (Li)
tel. 0565829923 - fax 0565 828002
e. mail: suvereto@comune.suvereto.li.it - mail certificata: comune.suvereto@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Suvereto (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Le foto pubblicate su questo portale sono protette da copyright

Il progetto Comune di Suvereto (LI) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it